Make your own free website on Tripod.com
Creare una Lattina con sPatch
This Page Have been collected   hit 
Questo è il primo tutorial che realizziamo per sPatch.
Per seguirlo è necessario che abbiate già preso un minimo di confidenza con sPatch (aperto il programma e provato a realizzare qualcosa per familiarizzare con le funzioni più semplici).
Partiamo quindi con il tutorial :
Lanciamo sPatch ed apriamo un nuovo progetto.
Settiamo la griglia ad un valore di 0.1 (View/Grid Settings) e rendiamola visibile (View/Grids) cosa che attiva automaticamente l'aggancia alla griglia.
Creando un nuovo progetto avremo selezionato di default il layer 1, quindi cominciamo a disegnare il profilo della latina su cui andrà applicato il mapping (e solo quello).
Per fare questo aggiungiamo una serie di punti utilizzando il tool AddPoint Add Point oppure la shortcut di tastiera >A<.
Facciamo attenzione a disegnare sulla Vista Frontale contrassegnata da Front View.
sPatch Tutorial, Image 1Vedere Image 1 per avere una semplice idea di quello che dobbiamo realizzare.
Per una semplice lattina, senza ulteriori modifiche basterà una linea compresa fra due punti.
A questo punto dovremo utilizzare lo strumento Lathe Lathe.
Verifichiamo però, prima, che il settings del lathe sia ad 8 o più, tramite l'opzione di menu Model/Lathe Settings. Settiamo il valore del Lathe ad 8 o più, quindi selezioniamo i due punti della nostra linea Select Points ed utilizziamo il tool lathe Lathe.
A questo punto avremo realizzato un cilindro come visibile in Image 2.sPatch Tutorial, Image 2
Ora cambiamo Layer, tramite il menu Layer/Current Layer selezioniamo 2.
Vedremo che il nostro cilindro rimarrà visibile ma non potremo più interagire con i suoi punti.
L'utilizzo dei Layer in sPatch è molto importante in quanto il programma ci permette di interagire con i soli oggetti appartenenti al layer correntemente selezionato, senza poter modificare accidentalmente altri oggetti. Oltre a questo, in fase di esportazione sPatch permette di esportare i soli layer visibili, quindi se realizziamo oggetti che necessitano di mappature diverse su layer diversi potremo esportarli singolarmente ed andare ad assegnare poi i materiali corretti.
Dovremo quindi creare ora il fondo e la sommità della lattina.
Cominciamo dal fondo :
Per operare con più precisione effettuiamo uno zoom Zoom e cambiamo la risoluzione della griglia a 0.05 (View/Grid Settings).
In caso che, durante lo zoom il fondo della nostra lattina scompaia possiamo riposizionare la vista con il tool Pan Pan.
sPatch tutorial, Image 3Cominciamo ad aggiungere i punti che ci serviranno come profilo del fondo.
Comincieremo sullo 0 visto che il fondo dovrà risultare chiuso, se visto da sotto.
Disegnamo quindi il nostro profilo ottenendo una linea simile a quella dell'Image 3.
Facciamo attenzione a fare in modo che l'ultimo punto del profilo coincida con il punto della parte verticale della lattina.
Una volta disegnato, riutilizziamo il tool lathe Lathe con lo stesso valore di settings di prima.
A questo punto la nostra lattina avrà un fondo, ora occupiamoci della parte superiore.
sPatch Tutorial, Image 4Per comodità cambiamo ancora layer e passiamo al 3, poi mantenendo lo zoom e la griglia attuali ed utilizzando il tool Pan Pan spostiamoci nella parte superiore della nostra lattina.
Utilizzando il tool Add Point Add Point cominciamo a disegnare la parte superiore della lattina.
In questo caso non cominceremo dallo 0 perchè utilizzeremo poi il foro che rimarrà per modellare il foro della lattina.
sPatch Tutorial, Image 5Disegnamo il nostro profilo, poi sempre con il tool lathe rendiamolo tridimensionale, a questo punto avremo una lattina con un foro circolare al centro (vedi Image 5).
sPatch Tutorial, Image 6Spostiamoci sulla vista da sopra Top View e modelliamo il foro come quello di una lattina normale (vedi Image 6).
Ora avremo la nostra lattina modellata e potremo già vederla in anteprima nella vista prospettica (Image 7) attivando l'opzione di anteprima Solido Solid View.
Ora dovremo esportare la nostra lattina su più file per POV.
Utilizzeremo per fare questo la funzione di menù File/Export/POV.
Questa funzione ci permette di esportare i soli layers visibili, quindi noi esporteremo il nostro lavoro su due file diversi, nel primo ci sarà il solo layer 1 (quello con il cilindro) nel secondo i layer 2 e 3 che saranno mappati in POV con lo stesso materiale.
sPatch Tutorial, Image 7Fatto questo dovremo andare ad editare i due file .pov creati per togliere le texture default assegnate da sPatch e trasformare gli oggetti in definizioni di oggetti cosa che ci permettera di duplicare n volte la nostra lattina senza dover duplicare il codice.
Elimineremo inoltre le definizioni di camera e luce (che definiremo poi separatamente nel file pov di rendering).
A questo punto potremo realizzare la nostra immagine con tutte le lattine che vogliamo aggiungendo Mapping , cielo, oggetti ed effetti speciali come nell'esempio sottostante.
E' importante ricordare che, se realizziamo i nostri oggetti come definizioni, possiamo crearci delle librerie di files include da utilizzare in seguito nei nostri progetti.
Naturalmente, la lattina che abbiamo realizzato è molto semplicistica e non molto realistica. In realtà per realizzarla non mi sono basato su di una lattina reale ma sono "andato a memoria".
Visto che sPatche ha una griglia efficiente non è da escludere, comunque, la possibilità di realizzare una lattina in scala reale prendendo le opportune misure prima.

sPatch Tutorial, Image 8

E questo è tutto, per ora.
Per comodità potete scaricare uno zip che contiene il file 0stut01.spt file per spatch contenente la lattina del tutorial qui : sPTut01.zip

Per qualsiasi problema relativamente a questo tutorial Inviate una Mail a Terenziani Gianluca

Se siete interessati a qualche argomento relativo a POV fatecelo sapere inviando una mail a Terenziani Gianluca

Back To Index